Turismo: Regione Calabria stanzia 400mila euro per il Giro d’Italia

La Regione Calabria, tramite il Piano esecutivo annuale di sviluppo turistico regionale, approvato lo scorso mese di aprile dalla Giunta, presieduta direttamente dal Presidente Gerardo Mario Oliverio, ha elaborato un provvedimento mediante il quale poter individuare le principali azioni promozionali, maggiormente incisive, per il lancio turistico della Regione nel triennio 2017-2019.

Lo stanziamento previsto, a valere sul Por, il Programma Operativo Regionale, per tutto il periodo, sarà di oltre 8 milioni, metà dei quali impegnati nell’anno in corso.

Fra le operatività legate all’utilizzo di queste cifre, spicca un’importante campagna di comunicazione, che prevede l’impiego del “brand Calabria” al Giro d’Italia 2018. Giunta alla sua edizione n. 101, la corsa ciclistica più famosa e seguita del nostro Paese, in programma dal 4 al 27 maggio, sottolinea la visibilità della Regione, al fine di proporre, con un notevole risalto nei mercati nazionali ed esteri, l’offerta turistica della Calabria nella sua totalità (già l’anno scorso il giro aveva fatto tappa in uno dei più famosi villaggi della Calabria, il Minerva Resort a Cassano allo Ionio).

“Si tratta”, ha spiegato la Giunta regionale in un comunicato, “di un’eccezionale opportunità di visibilità del “prodotto Calabria” sul palcoscenico nazionale e internazionale, come partner di una competizione che ha fatto la storia del ciclismo mondiale di tutti i tempi, di un progetto che consentirà di raggiungere risultati concreti nel solo delle ottime iniziative di promozione internazionale del “prodotto Calabriaanche al di fuori dei confini dell’Europa, proseguendo il percorso di valorizzazione e internazionalizzazione del Made in Calabria”.

La stima prevista dei milioni di italiani che seguiranno la Corsa Rosa in Tv su Rai 2, e in Radio dalle frequenze di Rai Radio 1, è stata calcolata indicativamente come quella registrata durante lo svolgimento della scorsa edizione dell’evento, vale a dire circa 30 milioni di persone, un numero davvero notevole ed appetibile dal punto di vista della diffusione commerciale e turistica.

Le iniziative di promozione e comunicazione, concernenti questa iniziativa, puntano, fra le altre cose, all’apposizione di striscioni pubblicitari da distribuirsi sui percorsi delle varie tappe. Per un totale di 90 metri lineari, vengono esposti con l’indicazione personalizzata delle località maggiormente rappresentative del territorio regionale calabrese, con un’ulteriore visibilità offerta da gonfiabili commerciali, sempre con scritte ed indicazioni specifiche, turisticamente valide ed evidenti, posizionati lungo gli ultimi 10 chilometri di ogni tappa.

Inoltre, nelle aree sia di partenza che di arrivo, viene realizzato uno stand specifico, ampio 16 mq, con tutte le indicazioni turistiche della Regione, oltre al supporto cartaceo tramite pagine promozionali pubblicitarie su quotidiani sportivi a diffusione nazionale.

Grande risalto anche all’interno del sito ufficiale del Giro d’Italia n.101, con un’esaustiva sezione dedicata alla Calabria e alle sue eccellenze. Si parte con una descrizione geografica, per espandere le info a livello turistico, enogastronomico, culturale e sportivo, con l’indicazione di percorsi, tracciati, itinerari che vanno a sommarsi alle bellezze marine, più conosciute dal turismo di massa, e dai piatti tipici della cucina calabrese.

È presente anche un link che richiama la pagina Facebook di promozione turistica regionale, ad ulteriore sottolineatura dell’importanza che viene data alla manifestazione ciclistica quale vettore di diffusione regionale. La cifra stanziata dal Piano della Regione, espressamente per la realizzazione di tutte queste attività promozionali e di comunicazione turistica al Giro, è prevista di 400.000 euro.

 

 

Add Comment

Required fields are marked *. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.