Prestiti a fondo perduto: le novità del 2015

Prestiti a fondo perduto: le novità del 2015

I prestiti a fondo perduto rappresentano un’opportunità interessante per tutti coloro che vogliono mettere su un’azienda o per chi ne ha già una e vuole farla crescere sotto vari punti di vista. Oggi, accedere al credito si rivela spesso molto difficile. Ciò impedisce a molte persone, anche dalle spiccate doti e capacità, di tradurre interessanti idee in progetti ambiziosi e potenzialmente vincenti.   Chi ha bisogno di prestiti a fondo perduto può tenersi informato tramite i vari bandi pubblicati dagli enti pubblici, così da giocarsi l’opportunità di ottenere un finanziamento importante per il proprio futuro.

Prestiti a fondo perduto 2015: come informarsi

Per conoscere i prestiti a fondo perduto 2015 bisogna cercare informazioni relative agli enti pubblici che hanno la possibilità di concedere fondi tramite la pubblicazione di bandi. Questi prestiti partono da una prospettiva molto interessante, secondo cui chi riceve la somma erogata non è tenuto a restituirla. Solitamente, specie se parliamo di imprese già attive, il contributo viene concesso a quegli imprenditori che investono nella realizzazione di opere o nell’acquisto di beni strumentali. Ciò che conta è che l’investimento effettuato produca un effetto che duri nel tempo.

Andando maggiormente nei dettagli, c’è da precisare che i prestiti a fondo perduto si calcolano prendendo in considerazione una percentuale sul totale dell’investimento. Se, ad esempio, l’investimento totale è di 100.000 euro e il contributo a fondo perduto ammonta al 40% allora l’impresa otterrà credito per il valore di 40.000 euro.

Opportunità non sempre sfruttate

Dare uno sguardo ai vari bandi, come detto in precedenza, serve per conoscere le opportunità che si aprono per le varie categorie di imprenditori. Potrebbe, ad esempio, essere interessante informarsi sui bandi regionali. C’è da dire che, purtroppo, i fondi che arrivano dalla Comunità Europea spesso non vengono sfruttati dall’Italia che è costretta a restituirli al mittente. Ciò, nella maggior parte dei casi, avviene proprio per carenza di informazioni o per scarsa fiducia in queste reali opportunità. Tentare non costa nulla. Ovviamente, ogni bando è diverso da un altro e bisogna sempre verificare se si dispone di tutti i requisiti enunciati.

Sta di fatto che, specie per chi vive in territori particolarmente disagiati o per determinate fasce della popolazione, esistono importanti possibilità. Oggi, grazie ad Internet è possibile cercare tutte le informazioni di cui si ha bisogno nel giro di pochi secondi. I prestiti a fondo perduto possono aiutare a realizzare le proprie aspirazioni. Perché rinunciare senza nemmeno averci provato?

Add Comment

Required fields are marked *. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.