Lenti progressive: un aiuto contro la presbiopia

Lenti progressive: guida alla scelta

Studi condotti recentemente hanno dimostrato che la maggior parte della popolazione italiana, circa il 44%, è affetta da presbiopia; di questi almeno il 10% soffre di altri disturbi e difetti visivi.  

La presbiopia è quel disturbo che impedisce la visione nitida degli oggetti ad una distanza ravvicinata.

Trattasi di un difetto legato all’avanzare dell’età. Infatti, i primi sintomi compaiono attorno ai 40 – 50 anni, per poi aggravarsi con il passare del tempo.

Quali sono i sintomi della presbiopia? 

Tra i sintomi più comuni possiamo annoverare il mal di testa, l’affaticamento oculare, bruciore agli occhi e conseguente arrossamento.

Non meno importante è la graduale riduzione della vista ed un aumento, di contro, della visione offuscata e poco nitida della realtà che ci circonda.

Molto spesso i sintomi potrebbero trarre in inganno, nel senso che si potrebbe legittimamente escludere un difetto piuttosto che un altro; per questo motivo chiedere il parere di un medico è necessario.

L’occhio umano è composto da quattro parti.

La cornea ed il cristallino situati nella parte frontale dell’occhio, hanno la funzione di concentrare la luce proveniente dall’esterno indirizzandola alla retina. Direttamente proporzionale all’avanzare dell’età è la diminuzione della capacità del cristallino di favorire la corretta messa a fuoco.

La retina è uno strato di tessuto sensibile tanto alla luce quanto al calore, e si trova sul fondo dell’occhio. La sua importanza è data dalla capacità di convertire gli impulsi visivi in segnali elettrici.

Il nervo ottico ha l’importante compito di trasmettere i segnali elettrici dalla retina al cervello. A questo importante elemento è affidata la comprensione, da parte del cervello, delle informazioni ricevute dall’occhio a proposito di colori e luci.

Come si può curare la presbiopia? 

La presbiopia comporta la necessità di allontanare dagli occhi il giornale oppure la rivista che si sta leggendo, stessa situazione potrebbe verificarsi con lo schermo del telefono cellulare oppure con il pc mentre si è nel pieno dell’attività lavorativa.

Non di rado, la presbiopia si presenta in concomitanza con altri disturbi visivi, per la cui cura è necessario indossare un paio di occhiali.

Le lenti progressive sono un prezioso aiuto per combattere e contrastare i fastidiosi disturbi legati al disagio visivo in oggetto.

Tra le miglior lenti progressive di Essilor è da citare Varilux, queste lenti rappresentano una soluzione all’avanguardia in grado di combinare, perfettamente, progresso scientifico e necessità del cliente.

In tal senso, i ricercatori hanno prestato attenzione alla vita di quanti indossano quotidianamente gli occhiali, offrendo soluzioni a quei problemi che avrebbero potuto minare il comfort della routine e delle abitudini personali, dall’uso del pc e di dispositivi tecnologici, passando per lo sport giungendo alla guida dell’automobile.

Nulla è stato lasciato al caso. Sono state, appositamente, studiate e brevettate, delle lenti progressive che si basano su un processo ben definito che permette una correzione dei difetti della vista da vicino. Le lenti progressive permettono di dire definitivamente addio al repentino cambio di occhiali a seconda della situazione. La soluzione per una vista chiara.

 

Add Comment

Required fields are marked *. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.