Le crociere per single: come muoversi

Yacht Party

Yacht Party

Chi non ha mai pensato di intraprendere un viaggio da solo? Si dice spesso che non conta dove si va, ma che si cammina. Le vacanze per single stanno diventando un business remunerativo per agenzie di viaggio e compagnie di crociere e il catalogo delle proposte è ricchissimo per per le vacanze in villaggi organizzati, sia per le crociere per il 2016. I single insomma possono pure viaggiare e fregarsene di dover trovare per forza una compagnia. La crociera per single è proprio l’ideale per conoscere nuova gente interessata a conoscerti e sono organizzate spesso per comunanza di interessi, stili di vita, anche religione o sesso ovviamente. È necessario, pertanto, quando si sceglie una crociera per single orientarsi al meglio per evitare delle sgradite sorprese (come quella che succedeva a due cronici single americani, che si trovavano nel bel mezzo di una crociera gay). La cosa migliore da fare prima di partire in crociera e fare riferimento a un’agenzia di viaggio specializzata in questo genere di viaggi, in modo che possa dare una mano a non commettere il più banale degli errori.

Fattori da tenere conto in una crociera per single

L’età è probabilmente la discriminante maggiore insieme all’orientamento sessuale. Se avete un’età compresa tra i 20 e i 30 anni gradirete incontrare persone che più o meno appartengono a questa fascia. Le persone mature raramente si imbarcano con le persone giovani. Il sesso poi offre diverse flessibilità: se siete di genere femminile potrete anche pensare di imbarcarvi in una crociera che ospiti single maschi un po’ più grandi, ma non troppo. Ma il contrario sembrerebbe per forza disdicevole.

Spesso le crociere per single diventano noiose e non ci si diverte abbastanza perché si fa fatica a incontrare qualcuno che abbia i nostri stessi interessi, condivida qualche aspetto. La distanza geografica tra i partecipanti, le differenze linguistiche o culturali, perfino religiose sono un grosso ostacolo alla socializzazione. Il famoso proverbio dice che “chi somiglia, si piglia” e non è proprio il caso di mettere a dura prova la saggezza popolare. Altro fattore è quello relativo alle aspettative. Se si parte da single, ma è una crociera per famiglie difficilmente vi divertirete perché sarà assai complicato trovare persone nello stesso status civile. Immaginate di essere un aitante impiegato di banca, single, che si intrufola in una crociera Costa dedicata alle famiglie. Più fuori luogo di così solo al polo nord in bermuda.

Vantaggi e svantaggi di queste crociere

Nelle crociere per single può capitare di condividere la cabina, perché quasi tutte le navi da crociere prevedono cabine multiple per le famiglie o le coppie. Il numero di quelle singole potrebbe non soddisfare la domanda, ponendo problemi di convivenza con possibili compagni di viaggio. Inoltre bisogna molto stare attenti a cosa offre il menu: se una crociera non dispone di abbastanza luoghi e momenti di svago, potrebbe essere noiosa e sembrare la classica vacanza per vecchi annoiati che siedono a bordo piscina in attesa di un cocktail.

Per evitare sgradite sorprese e prenotare una crociera per il 2016 che non deluda le aspettative, l’unica è affidarsi a crociere che godono di una buona reputazione. Assicurarsi anzitutto che la compagnia che la organizza sappia il fatto suo e conosca il sottinteso che sta dietro la volontà di fare una crociera da soli: incontrare persone per intrecciare relazioni. In questo modo starete sicuri che anche dall’altra parte, la vostra potenziale anima gemella avrà scelto proprio quella crociera, seguendo gli stessi criteri vostri. Una cosa in comune che non guasta e che potrebbe addolcire non poco la vostra vacanza.

Add Comment

Required fields are marked *. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.