Controindicazioni e rischi della dieta dinner cancelling

dieta dinner cancelling: controindicazioni e rischi

dieta dinner cancelling: controindicazioni e rischiQuando qualcuno esprime l’opinione di voler perdere qualche kg e domanda quale attività fisica potrebbe essere la migliore per questo scopo può capitare che il buontempone di turno risponda: “il salto, della cena”.

Controindicazioni e rischi della dieta dinner cancelling, panoramica

Sembra una lepida battuta ma in realtà una nutrizionista tedesca il cui nome è già un presagio, tale Dieter Grabbe, ha pensato di tramutarlo in solida realtà: ecco così che nasce la dieta dinner cancelling, una dieta dal programma facilmente intuibile. Vediamone un po’ i principi. Secondo questa nutrizionista, il mangiare troppo la sera non solo favorirebbe l’accumulo di adipe – e questo in effetti è assodato – ma non concilierebbe neanche il riposo notturno, regalando notti insonni ed agitate. Dunque il fulcro della dieta dinner cancelling è proprio questo: dalle 17 in poi è tassativamente vietato nutrirsi con alcunchè, al massimo è possibile riempirsi lo stomaco con dei particolari accorgimenti. Questi accorgimenti consisterebbero in alcune tisane – meglio se drenanti o depurative – dolcificate con al massimo un cucchiaino di miele e niente più. Prima dell’orario fatidico è concesso si mangiare, ma sempre nel contesto di un regime ipocalorico: carboidrati complessi, frutta, verdura, proteine, pochi grassi e possibilmente quelli “buoni”. Eliminare così un pasto sarà una cosa da nulla oppure esistono potenziali controindicazioni e rischi della dieta dinner cancelling di cui dovremmo essere a conoscenza prima di intraprendere questo ascetico percorso?

Può funzionare, ma con alcune riserve

Dunque, per prima cosa ci teniamo a fare la cosa più importante, cioè a rassicurarvi: se siete soggetti normali e godete di buona salute non esistono particolari controindicazioni e rischi della dieta dinner cancelling. Al massimo, è necessario aggiungere qualche postilla riguardo alla sua presunta efficacia. Le cose stanno così: se si è dotati di una ferrea forza di volontà e si riesce veramente a seguire un regime ipocalorico durante il giorno e a tenersi lo stomaco vuoto a cena allora si, la dieta dinner cancelling funzionerà e vi consentirà di perdere anche parecchio peso, specie se avevate il vizio di esagerare con le portate proprio la sera. Viceversa, se pensate di poter ingurgitare un po’ di tutto prima delle 17 e non seguite un’alimentazione ponderata potrete saltare tutte le cene che volete, ma difficilmente riuscirete a dimagrire anzi, il rischio è quello casomai di accumulare kg in più. Se poi avete l’abitudine di fare sport la sera – palestra, piscina, danza ecc – allora forse qualcosa sotto i denti sarebbe il caso di metterlo: un calo di zuccheri o di pressione nel momento sbagliato può essere sicuramente più dannoso per la vostra salute di due o tre kg di pancetta. Anche riguardo alle tisane, un ultimissimo appunto: un paio di tazze con due cucchiaini di miele vanno bene, soprattutto d’inverno servono anche a scaldarsi, se però con il miele si esagera potrete avere la certezza matematica di aver vanificato ogni vostro sforzo. E allora, forse, è meglio limitarsi a cenare in modo più leggero e basta.

Add Comment

Required fields are marked *. Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.