Come scegliere l’olio di cocco

Come scegliere l'olio di coccoIn cosmetica, quando si acquista un prodotto è molto importante la qualità. Un prodotto quanto più e naturale, tanto più conserva tutte le sue proprietà originarie. E anche l’olio di cocco, per sprigionare tutte le sue proprietà benefiche, deve essere il più possibile naturale. Ma come riconoscere un buon olio di cocco?

La risposta è semplice: il segreto è racchiuso nell’etichetta. Bisogna imparare a leggere l’etichetta e riconoscere tutti gli ingredienti del prodotto che stiamo comprando. Le voci più importanti che devono essere riconosciute nell’etichetta della boccetta di olio di cocco sono:

  • Descrizione del prodotto
  • Certificazione di qualità
  • Eventuali associazioni di categoria
  • Indicazioni delle scelte etiche

Se volete andare sul sicuro e acquistare un prodotto di qualità, la scelta migliore è quella di recarsi in erboristeria, chiedere consiglio in merito e scegliere un buon olio di cocco biologico, spremuto a freddo e non lavorato chimicamente con l’aggiunta di altri prodotti chimici che ne alterano la qualità.

Alcune curiosità sul cocco

Il cocco dal quale si estrae il prezioso olio è un frutto molto antico, conosciuto da tempo dalle popolazioni che vivevano nell’area tropicale, ed è per questo motivo che nel corso del tempo attorno a questo frutto si sono sviluppate diverse curiosità, anche a seguito dell’attento studio che è stato condotto su questo frutto. Eccone alcune:

  • Se la noce di cocco non è sufficientemente fresca al suo interno non troverete acqua di cocco
  • L’olio di cocco si ottiene attraverso la spremitura della polpa essiccata
  • Il latte di cocco e l’acqua della noce di cocco non sono da confondersi; il latte di ottiene dall’operazione di spremitura della polpa, che viene diluita con dell’acqua e poi filtrata. L’acqua di cocco è semplicemente il liquido che si trova all’interno della noce di cocco.
  • In molti paesi tropicali il latte di cocco viene utilizzato in alternativa al latte materno
  • I primi esploratori spagnoli che scoprirono la palma da cocco, chiamarono il frutto Coco, che significa “faccia da scimmia”. E infetti, la forma del cocco e il suo colore ricordano testa e il muso della scimmia.

 

Aggiungi un commento

Required fields are marked *. Your email address will not be published.